Fonderie Riunite - Luoghi Fantasma

Vai ai contenuti

Menu principale:

Fonderie Riunite

Luoghi Fantasma > Italia > Emilia Romagna
Provincia: Modena
Tipologia: Fonderia
Stato attuale: Ruderi
Età di edificazione: 1936
Data di abbandono: 1983
Motivo dell’abbandono: Chiusura attività
Accesso: Su strada
Modalità di visita: Con restrizioni
Il primo progetto dell’edificio delle ex Fonderie Riunite risale al 19 dicembre 1936.
L’edificio progettato ha dimensioni imponenti: la facciata che si affaccia su via Ciro Menotti, costituita da una palazzina per gli uffici caratterizzata da un corpo centrale e due ali, si sviluppa per una lunghezza di 76 metri, mentre i capannoni retrostanti per un centinaio di metri; la superficie totale coperta è di circa 6.000 mq. La caratteristica architettonica principale è un grande cortile interno, largo 24 metri e lungo 90, circondato da tutti gli edifici del complesso e attraversato dal binario di raccordo ferroviario.
Nel 1939 si costruisce un nuovo capannone e alla data del 25 gennaio 1940, quando si ottenne l’abitabilità per tutti i locali edificati, l’edificio costruito risulta molto più grande di quello progettato inizialmente: la superficie coperta è infatti di 9.000 metri contro i 6.000 iniziali; i vani sono 46 a fronte dei 25 previsti nel 1936.
In seguito alla cessazione delle attività, nel 1983, l’area fu acquistata dal Comune di Modena, che ne è tuttora il proprietario.
Dopo un breve periodo, in cui i locali dello stabilimento furono usati per lo svolgimento di concerti e iniziative rivolte ai giovani, nel dicembre 2000 è presentato un Piano Particolareggiato di iniziativa pubblica per la trasformazione dell’edificio nella sede unificata dell’Azienda U.S.L. di Modena, assecondando un’intenzione manifestata fino dal 1989.
Il progetto tuttavia non ha seguito e l’edificio rimane a lungo inutilizzato.
Si avvia così il 9 gennaio 2007, un progetto partecipativo per raccogliere idee e proposte sull’utilizzo di questo spazio, nel 2013, erano ancora in corso gli accertamenti necessari per l’approvazione del Piano Particolareggiato dell’area che ad oggi versa ancora in stato di abbandono.
Le ex fonderie si trovano a Modena di fianco allo stabilimento Maserati, parte del vecchio edificio è stato trasformato in un parcheggio della casa automobilistica e parte è diventato una coppia di alti edifici ospitanti uffici.
Sul lato sinistro della struttura abbandonata passa la linea ferroviaria che veniva utilizzata per il comodo carico e scarico merci.
______________________________________________________________________________________________________________________
Articolo: Federico Solieri

Foto: Federico Solieri

Chiunque volesse contribuire al sito può inviare articoli o immagini all'indirizzo di posta paesifantasma@gmail.com

Se invece qualcuno volesse chiedere la rimozione dei propri contenuti dal sito, può seguire lo stesso iter, scrivendo e menzionando nella mail di quali immagini o articolo si tratti.
Copyright 2011 - 2018 ©Fabio Di Bitonto Tutti i diritti riservati - All rights reserved
Torna ai contenuti | Torna al menu