Castello di Salvaterra - La decadenza del feudalesimo - Luoghi Fantasma

Vai ai contenuti

Menu principale:

Castello di Salvaterra - La decadenza del feudalesimo

Luoghi Fantasma > Italia > Emilia Romagna
Provincia: Reggio Emilia
Tipologia: Castello
Stato attuale: Buono
Età di edificazione: XII sec.
Data di abbandono: XVII-XIX secolo
Motivo dell’abbandono: Perdita importanza
Accesso: Su strada
Modalità di visita: Non consentita
Questo castello fu eretto la prima volta nel XII secolo e ha avuto una storia abbastanza travagliata. Passò di potere in potere fra Reggio Emilia e la Salvaterra che fu successivamente costituita.
Nel XIII secolo comparvero anche le case della villa adiacente ed il canale di Monticello vicino dove furono costruiti tre mulini.
Alla fine del XIV secolo, per motivi imprecisati, il castello fu distrutto e ne fu edificato uno nuovo assieme alla chiesa che si trovava nelle immediate vicinanze; il castello con la seconda costruzione e sotto la guida degli Estensi, divenne più importante e si dotò anche di un ponte levatoio.
Da qui poi la decadenza, ci fu la soppressione dei feudi alla fine del XVIII secolo e il castello perse la sua funzione.
Allo stato attuale il castello è un po’ rimaneggiato, ha perso molte sue caratteristiche soprattutto grazie ad interventi di ristrutturazione inadatti che ne hanno intaccato gli elementi di pregio; gli interni sono ancora in buono stato ed anche le altre strutture si conservano molto bene.
__________________________________________________________________________________________________
Articolo: Fabio Di Bitonto

Foto: Matteo Bonini
Chiunque volesse contribuire al sito può inviare articoli o immagini all'indirizzo di posta paesifantasma@gmail.com

Se invece qualcuno volesse chiedere la rimozione dei propri contenuti dal sito, può seguire lo stesso iter, scrivendo e menzionando nella mail di quali immagini o articolo si tratti.
Copyright 2011 - 2018 ©Fabio Di Bitonto Tutti i diritti riservati - All rights reserved
Torna ai contenuti | Torna al menu