Cimitero di Staglieno - Gli angeli abbandonati - Luoghi Fantasma

Vai ai contenuti

Menu principale:

Cimitero di Staglieno - Gli angeli abbandonati

Luoghi Fantasma > Italia > Liguria
Provincia: Genova
Tipologia: Cimitero
Stato attuale: Buono
Periodo edificazione: 1844
Periodo abbandono:
Motivo abbandono: Zone remote
Accesso: Su strada
Modalità di visita: Con restrizioni

Il cimitero principale di Genova è il cimitero monumentale di Staglieno, posto nella val Bisagno proprio nel quartiere Staglieno di Genova.
È uno dei cimiteri più belli e importanti d’Europa e vi sono sepolti personaggi del calibro di Giuseppe Mazzini, Ferruccio Parri, Fabrizio De André, Fernanda Pivano Nino Bixio e molti altri.
A testimonianza dell’importanza e della notorietà del luogo c’è da segnalare l’uso della tomba della famiglia Appiani come immagine di copertina dell’album "Closer" dei Joy Division.
Il cimitero fu progettato nel 1835 in seguito al famoso editto napoleonico (Saint Cloud) del 1804 che vietava le sepolture in chiese e centri abitati, pertanto fu necessario costruire una struttura ad hoc; il progetto fu steso dall’architetto Carlo Barabino che fu stroncato dal colera prima di poter vedere realizzata la sua opera che fu portata a termine, subito dopo, dal suo allievo Giovanni Battista Resasco.
Il cimitero fu terminato nel 1844 e aperto nel 1851, esattamente il 2 di gennaio e quel giorno furono seppellite le prime quattro persone.
Il cimitero, nel tempo, per necessità ovvie, fu ampliato più volte sino ad occupare oggi ben 330.000 ettari e possiede anche un cimitero inglese, uno protestante ed uno ebraico.
Nel cimitero inglese, in particolare, è sepolta Constance Lloyd, moglie di Oscar Wilde.
Alcuni angoli di questo enorme cimitero sono abbandonati e, considerata la vastità del luogo, alcuni luoghi risultano letteralmente abbandonati, come se da anni nessuno vi mettesse piede.
_______________________________________________________________________________________________________________________________
Articolo: Fabio Di Bitonto

Chiunque volesse contribuire al sito può inviare articoli o immagini all'indirizzo di posta paesifantasma@gmail.com

Se invece qualcuno volesse chiedere la rimozione dei propri contenuti dal sito, può seguire lo stesso iter, scrivendo e menzionando nella mail di quali immagini o articolo si tratti.
Torna ai contenuti | Torna al menu