Umbriano - Il medioevo a portata di mano - Paesi Fantasma

Vai ai contenuti

Menu principale:

Umbriano - Il medioevo a portata di mano

Paesi Fantasma > Italia > Umbria
Provincia: Terni
Tipologia: Borgo fortificato
Stato attuale: Non buono
Età di edificazione: 890 d.C.
Data di abbandono: anni ‘50
Motivo dell’abbandono: Emigrazione
Accesso: Su sentiero
Modalità di visita: Con restrizioni
Fondato nell’890 d.C. per difendere la vicina abbazia di S. Pietro a Valle dalle molteplici incursioni saracene per poi essere abbandonato nel 1950, in pieno periodo dopoguerra, questo borgo è situato sul versante nord di Monte S. Angelo e collegato tramite un semplice sentiero a Colleponte, nel comune di Ferentillo. 
Nonostante le case in pietra siano ormai prive dei tetti e degli infissi, Umbriano conserva ancora l’alta torre a base quadrata costruita al centro del paese tipica dei borghi della zona e le mura fortificate a più riprese dal 1400 al 1570, che permettevano l’accesso al paese tramite una porta ogivale ancora visibile. Nella cripta interrata della piccola chiesa del paese, edificata in onore di San Rocco e sita proprio nei pressi dell’entrata dello stesso, sono ancora conservati due affreschi raffiguranti la Crocifissione con l’Eterno e San Sebastiano, entrambi dipinti da Lo Spagna.
Il borgo fortificato è immerso nella boscaglia e, se non fosse per la torre, forse non si riuscirebbe nemmeno a distinguere in lontananza.
Tutto il borgo segue l’andamento dell’altura su cui siede e la fortificazione segue tutta la sua pianta urbana, comprese le abitazioni poste sulle estremità.

Il borgo nacque come iniziale fortificazione dell’abbazia preesistente e ristrutturata nel XV secolo.
Si consiglia la visita al sito di Umbriano da cui abbiamo anche preso qualche immagine esplicativa.
__________________________________________________________________________________________________
Articolo: Mario De Rosa & Fabio Di Bitonto

Foto:
Chiunque volesse contribuire al sito può inviare articoli o immagini all'indirizzo di posta paesifantasma@gmail.com

Se invece qualcuno volesse chiedere la rimozione dei propri contenuti dal sito, può seguire lo stesso iter, scrivendo e menzionando nella mail di quali immagini o articolo si tratti.
Copyright 2011 - 2019 ©Fabio Di Bitonto All rights reserved tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti | Torna al menu