Caracu - La Corsica perduta - Paesi Fantasma

Vai ai contenuti

Menu principale:

Caracu - La Corsica perduta

Paesi Fantasma > Mondo > Francia
Regione: Corsica
Tipologia: Borgo rurale
Stato attuale: Ruderi
Periodo edificazione: Sconosciuto
Periodo abbandono: XX secolo
Motivo abbandono: Isolamento
Accesso: Su sentiero
Modalità di visita: Non consentita
Il villaggio abbandonato di Caracu si trova nella provincia di Meria, nell’estremo nord della Corsica.
Si sa davvero poco di questo antico villaggio, le notizie sono difficili da trovare sia che siano inerenti la sua fondazione sia per la sua fine; pare sia stato abbandonato a metà del XX secolo per un problema di isolamento.
Caracu è una frazione di Meria e, come tale, si è venuta a trovare in una zona davvero inaccessibile quando il progresso ha iniziato a espandersi nell’isola, le infrastrutture mancavano e gli spostamenti rimanevano troppo lunghi e difficoltosi così, i suoi abitanti, hanno deciso, lentamente, di migrare nella più grande e comoda città di Meria.
Prima di giungere al paese c’è il vecchio cimitero che a stento si riconosce dall’esterno, sono ancora visibili le croci e sembra quasi che, entrando, almeno qui, il tempo si sia letteralmente fermato.
Le condizioni del borgo sono varie, per la maggior parte gli edifici sono in rovina, ma altri si sono conservati alquanto bene; l’architettura è tipica montana, le case sono fatte di roccia e le strade non sono particolarmente larghe.
L’unica cosa che giunge sino a noi è una leggenda:
Pare che un rampollo di una delle famiglie bene di Caracu, avrebbe litigato per futili motivi con un membro della servitù, forse a seguito di un comportamento poco rispettoso nei suoi confronti. Il rampollo, qualche giorno dopo, è stato rinvenuto ucciso e squartato proprio all’ingresso del villaggio.
Nessuno sa cosa sia accaduto e non è mai stato trovato il colpevole dell’efferato omicidio.
_______________________________________________________________________________________________________________________________
Articolo: Fabio Di Bitonto

Foto: Grégory Chiavelli
Chiunque volesse contribuire al sito può inviare articoli o immagini all'indirizzo di posta paesifantasma@gmail.com

Se invece qualcuno volesse chiedere la rimozione dei propri contenuti dal sito, può seguire lo stesso iter, scrivendo e menzionando nella mail di quali immagini o articolo si tratti.
Copyright 2011 - 2019 ©Fabio Di Bitonto All rights reserved tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti | Torna al menu