Bardowiek - La distruzione bussa sempre due volte - Paesi Fantasma

Vai ai contenuti

Menu principale:

Bardowiek - La distruzione bussa sempre due volte

Paesi Fantasma > Mondo > Germania
Regione: Mecklenburg-Vorpommern
Tipologia: Borgo rurale
Stato attuale: Distrutto
Periodo edificazione: XIII secolo
Periodo abbandono: 1977-1989
Motivo abbandono: Politico
Accesso: Su strada
Modalità di visita: Impossibile
Bardowiek è un’antica cittadina tedesca abbandonata e distrutta durante il secolo scorso.
Le notizie più antiche di questa vecchia cittadina risalgono al 1292 ed era già stata distrutta durante la guerra dei trent’anni e, alla fine di tale conflitto, questa fu ricostruita nel 1648.
Di Bardowiek non rimane quasi nulla, se non una torre con la scritta “Bardowiek: citata in documenti storici del 1292; distrutto illegalmente tra il 1977 e il 1989 da parte del regime della GDR ”.
Durante i primi anni della Repubblica democratica tedesca i residenti erano ancora una quarantina, ma la zona in cui si trovò questo borgo era una zona prettamente di confine, una zona di circa cinque chilometri che fu chiusa e adibita come cuscinetto fra le due Germanie; le attività in essa contenute furono spostate nella vicina Palingen.
La distruzione di quanto esistesse in Bardowiek iniziò nel 1977 e continuò sino al 1989, quando oramai non rimaneva più nulla. Dopo la caduta del muro di Berlino, gli ex-residenti hanno provato a ricostruire la loro vecchia cittadina, ma il tentativo è fallito e la città è stata consegnata alla storia.
Assieme a Bardowiek furono distrutti altri villaggi per mantenere quella zona di confine libera da centri abitati.
__________________________________________________________________________________________________
Articolo: Fabio Di Bitonto
Foto:
Chiunque volesse contribuire al sito può inviare articoli o immagini all'indirizzo di posta paesifantasma@gmail.com

Se invece qualcuno volesse chiedere la rimozione dei propri contenuti dal sito, può seguire lo stesso iter, scrivendo e menzionando nella mail di quali immagini o articolo si tratti.
Copyright 2011 - 2019 ©Fabio Di Bitonto All rights reserved tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti | Torna al menu