Sanatorio di Medoscio - Luoghi Fantasma

Vai ai contenuti

Menu principale:

Sanatorio di Medoscio

Luoghi Fantasma > Estero > Svizzera
Luogo: Canton Ticino (CH)
Tipologia: Sanatorio
Stato attuale: Discreto
Periodo edificazione: XIX-XX secolo
Periodo abbandono: anni ‘90
Motivo abbandono: Perdita della sua funzione
Accesso: Su strada
Modalità di visita: Con restrizioni
Il Sanatorio Di Medoscio fu istituito per curare bambini affetti da tubercolosi agli inizi del 1900 dal vescovo Aurelio Bacciarini.
Il sanatorio fu completamente abbandonato negli anni ‘90.
Come tutti i sanatori sorge in montagna, immerso nel verde e dall’aria sana, circondato da poche case utilizzante nei mesi estivi. Il luogo è diviso in due strutture, pare sia presente anche un cimitero che si dice sia sommerso dalla vegetazione.
La struttura ha anche una fama poco raccomandabile, difatti sono molte le persone che narrano di luci e urla provenire dalla struttura.
I progetti per recuperarlo, nel tempo, sono stati tanti, nel 2003 un uomo d’affari iraniano lo ha addirittura acquistato per trasformarlo in un centro benessere, ma le autorità locali non hanno rilasciato i permessi necessari affinché ciò accadesse, poiché in quel luogo vige un vincolo per il quale è possibile che ci siano solo strutture a carattere sanitario, pertanto è rimasto abbandonato e versa in condizioni di degrado eccezionali.
Purtroppo il luogo, essendo abbandonato e alla portata di tutti, ha subito anche notevoli atti vandalici ed è frequentato da tossicodipendenti e pseudo - satanisti.
A causa di tali frequentazioni del luogo, gli abitanti delle immediate vicinanze, non gradiscono che la struttura rimanga inutilizzata, poiché da troppo tempo a questa parte la zona è divenuta un via vai di persone poco gradite.
Come spesso accade in luoghi abbandonati, sono molte le leggende che li riguardano e Medoscio non è da meno; i disegni e le scritte sono quasi tutte inneggianti a Satana, ma non sono poche le persone che, magari per suggestione, sono convinte di aver visto ombre nella struttura e voci raggelanti.
C’è chi giura che le ombre di bambini si vedano nelle stanze del Sanatorio e che urla strazianti unite a pianti dirotti possano essere ascoltati in alcune notti.
Ovviamente le ombre e le urla possono essere anche facilmente associate alle continue presenze di ragazzini che affollano il Sanatorio; la struttura non è nel centro cittadino e per essere raggiunta dalle forze dell’ordine è richiesto del tempo, quindi il controllo del territorio non è ottimale e la richiesta di soccorso impiega del tempo per essere soddisfatta.
Un famoso racconto narra di una ragazza che fece visita al sanatorio assieme ad un’amica; una volta giunte nelle vicinanze della struttura la loro attenzione fu attirata da urla terribili e dalla figura di una donna minuta che correva lungo un corridoio del sanatorio.
Giunte sul luogo si affannarono per cercare questa donna e soccorrerla, ma le ricerche non diedero alcun esito lasciando le due ragazze spaventate e atterrite. _______________________________________________________________________________________________________________________________
Articolo: Fabio Di Bitonto

Foto

Chiunque volesse contribuire al sito può inviare articoli o immagini all'indirizzo di posta paesifantasma@gmail.com

Se invece qualcuno volesse chiedere la rimozione dei propri contenuti dal sito, può seguire lo stesso iter, scrivendo e menzionando nella mail di quali immagini o articolo si tratti.
Copyright 2011 - 2018 ©Fabio Di Bitonto Tutti i diritti riservati - All rights reserved
Torna ai contenuti | Torna al menu