Principato di Sealand - La sfida alla Regina - Luoghi Fantasma

Vai ai contenuti

Menu principale:

Principato di Sealand - La sfida alla Regina

Luoghi Fantasma > Estero > Non Stati
Regione: Mare del Nord
Tipologia: Piattaforma
Stato attuale: Buono
Età di edificazione: 1942
Accesso: Su imbarcazione
Modalità di visita: Non consentita
Una microzonazione molto particolare è quella di Sealand o detto anche Principato di Sealand.
La suddetta microzonazione ha sede al largo delle coste britanniche a 10 km dalla costa di Suffolk; la sede di questo pseudo stato è il HM Fort Rough, una piattaforma costruita assieme alle Fortezze Marittime Maunsell ed altro non era che una grande zattera galleggiante con una struttura a torre doppia e un ponte che le univa.
La HM Fort Rough fu trainata sino sulla secca “Rough Sands” e ivi installata; la struttura, una volta chiamata Roughs Tower, fu occupata da circa 300 persone della Royal Navy per tutto il periodo della seconda guerra mondiale come difesa antiaerea. Al termine della guerra tale costruzione fu abbandonata.
Nel Natale del 1966 la struttura fu occupata da Paddy Roy Bates, un cittadino britannico che decise di eseguire tale azione a causa di beghe legali con il suo paese di origine e dichiarò la piattaforma stato autonomo.
La lunga sopravvivenza del piccolo stato è dovuta a dei riconoscimenti indiretti che vi sono stati nel corso del tempo:
  • - 1968 Michael, il figlio di Roy Bates, fu convocato presso il paese di origine per chiarire le motivazioni per le quali una fregata avesse esploso alcuni colpi di arma da fuoco verso la fortezza, ma il risultato della sentenza fu storico, il giudice dichiarò che non poteva agire su tale evento poiché Sealand non si trovava sotto la sua giurisdizione. Un riconoscimento indiretto, questo, secondo Roy Bates, dell’esistenza dello stato in questione.

  • - 1978 Durante l’assenza di Roy, vi era un primo ministro incaricato dallo stesso Bates, il tedesco Achenbach, che, assieme ad alcuni cittadini olandesi, occupò la piattaforma attraverso una sorta di colpo di stato. Il figlio di Bates fu tenuto in ostaggio e rilasciato alcuni giorni dopo in Olanda.
    Roy Bates arruolò dei mercenari e con un elicottero capovolse il governo “olandese” imprigionando tutti e tenendo a tempo indeterminato, in carcere, l’ex primo ministro di nazionalità tedesca.
    Tale incarcerazione fu oggetto di richieste ufficiali e non, da parte del governo tedesco, per il suo rilascio.
    Fu mandato anche un diplomatico a trattare ed anche quest’azione suscitò gioia in Bates che vedeva sempre più vicino il riconoscimento di Sealand.
    Nessuno stato ha mai riconosciuto Sealand come stato indipendente, nemmeno in seguito a tali azioni, ma Sealand ha prodotto, negli anni ’90, anche passaporti che ha poi ritirato in un secondo momento.
Il principato, intorno al 2000, divenne noto per voler ospitare il sito Napster ed altri siti di dubbia legalità, inoltre, in quegli stessi anni, fu messa in vendita per ben 750 milioni di euro, ma non arrivò mai alcuna proposta concreta.
Nel 2012 il Principe Roy Bates è morto a novantuno anni e il titolo è andato per ereditarietà al figlio Michael che già dal 1999 faceva da reggente poiché il padre era malato di Alzheimer.
Quindi, la storia continua….
__________________________________________________________________________________________________
Articolo: Fabio Di Bitonto

Foto:
Chiunque volesse contribuire al sito può inviare articoli o immagini all'indirizzo di posta paesifantasma@gmail.com

Se invece qualcuno volesse chiedere la rimozione dei propri contenuti dal sito, può seguire lo stesso iter, scrivendo e menzionando nella mail di quali immagini o articolo si tratti.
Copyright 2011 - 2018 ©Fabio Di Bitonto Tutti i diritti riservati - All rights reserved
Torna ai contenuti | Torna al menu