Noratus Cemetery - Luoghi Fantasma

Vai ai contenuti

Menu principale:

Noratus Cemetery

Luoghi Fantasma > Estero > Armenia
Luogo: Gavar (ARM)
Tipologia: Cimitero
Stato attuale: Discreto
Periodo edificazione: IX-X secolo
Periodo abbandono: Sconosciuto
Motivo abbandono: Perdita della sua funzione
Accesso: Su strada
Modalità di visita: Libera

Nei pressi della cittadina di Gavar, nel borgo di Noraduz o Noratus, esiste un piccolo cimitero molto suggestivo e di cui si è persa la memoria delle sue origini; in questo antico cimitero le croci più antiche sono datate X secolo, ma non è da escludere che ci siano sepolture addirittura più antiche..

Il cimitero di Noratus contiene oltre mille khachkars, ovvero le croci in pietra che lo caratterizzano, ognuno dei quali ha degli ornamenti unici ed è stato scolpito a mano dai più famosi artigiani del tempo. Il luogo sacro si estende per circa sette ettari; data l’età delle croci, queste per la maggior parte sono ricoperte da muschio e licheni, la vegetazione si sta lentamente riprendendo i suoi spazi.
I khachkars sono caratteristici di queste zone; essi sono caratterizzati innanzitutto dal fatto d’esser di pietra, inoltre hanno nella parte basale un rosone o un disco solare riempito e, solitamente, il resto della scultura è ricco di foglie, grappoli d’uva o disegni astratti.
Il khachkars serve per salvare l’anima del defunto; in seguito, queste stesse opere, furono erette anche per commemorazioni di altro genere, dalle vittorie militari, alla celebrazione di amori non corrisposti sino alla protezione dai disastri naturali.

La gente del posto non vede questo luogo come veramente sacro; è, spesso, possibile vedere i bimbi giocare a calcio al suo interno e le persone passeggiarvi come fosse un luogo come un altro.
Questo cimitero è protagonista anche di una curiosa leggenda, poiché si narra che durante una guerra contro i persiani con a capo Tarmashirin Khan, nel doversi difendere, pensarono bene di “cedere” i propri elmetti alle croci che, da lontano, sembravano uomini. Per questo motivo, l’esercito invasore persiano si ritirò.
_______________________________________________________________________________________________________________________________
Articolo: Fabio Di Bitonto

Foto:

Utenti:

Chiunque volesse contribuire al sito può inviare articoli o immagini all'indirizzo di posta paesifantasma@gmail.com

Se invece qualcuno volesse chiedere la rimozione dei propri contenuti dal sito, può seguire lo stesso iter, scrivendo e menzionando nella mail di quali immagini o articolo si tratti.
Copyright 2011 - 2018 ©Fabio Di Bitonto Tutti i diritti riservati - All rights reserved
Torna ai contenuti | Torna al menu