Manicomio di Racconigi - Il manicomio della Grande Guerra - Luoghi Fantasma

Vai ai contenuti

Menu principale:

Manicomio di Racconigi - Il manicomio della Grande Guerra

Luoghi Fantasma > Italia > Piemonte
Provincia: Cuneo
Tipologia: Ospedale Psichiatrico
Stato attuale: Mediocre
Età di edificazione: 1871
Data di abbandono: anni ‘80
Motivo dell’abbandono: Legge Basaglia
Accesso: Su strada
Modalità di visita: Non consentita
Il manicomio di Racconigi inizia la sua storia nel 1789, quando l’architetto Giuseppe Ottino realizza il progetto destinato all’ospedale della Carità di Racconigi; il progetto fu attuato e completato nel 1871, dove contava già ben due infermi divenuti 500 circa nel 1900.
La sua posizione fu scelta per la sua centralità nella provincia di Cuneo e rivestì diversi usi, anche come collegio militare. Il suo picco massimo di ricoveri avvenne, guarda caso, durante le due guerre mondiali, dove non c’erano mai meno di mille pazienti.
Durante la seconda guerra mondiale pare che i degenti superassero le 1800 unità; il numero, dopo la seconda guerra mondiale diminuì stabilizzandosi sui mille pazienti sino agli anni ’60. La struttura è attualmente aperta, ospita circa duecento pazienti ma occupa solo una piccola parte degli edifici che furono inizialmente destinati; buona parte di queste strutture attualmente versa in stato di abbandono. 
__________________________________________________________________________________________________
Articolo: Fabio Di Bitonto

Foto: FadiesisminorePhoto
Chiunque volesse contribuire al sito può inviare articoli o immagini all'indirizzo di posta paesifantasma@gmail.com

Se invece qualcuno volesse chiedere la rimozione dei propri contenuti dal sito, può seguire lo stesso iter, scrivendo e menzionando nella mail di quali immagini o articolo si tratti.
Copyright 2011 - 2018 ©Fabio Di Bitonto Tutti i diritti riservati - All rights reserved
Torna ai contenuti | Torna al menu