Athenai International Airport - Luoghi Fantasma

Vai ai contenuti

Menu principale:

Athenai International Airport

Luoghi Fantasma > Estero > Grecia
Provincia: Atene
Tipologia: Aeroporto internazionale
Stato attuale: Buono
Età di edificazione: 1938
Data di abbandono: 2004
Motivo dell’abbandono: Costruzione nuovo scalo
Accesso: Su strada
Modalità di visita: Non consentita
L’aeroporto vecchio di Atene, chiamato Hellinikon International, è stato il più importante aeroporto della capitale greca sino al 2004, anno in cui fu soppiantato dal nuovissimo scalo costruito per le Olimpiadi di quell’anno.
L’aeroporto fu costruito nel lontano 1938 e, nel suo primo anno di attività, gestì quasi due tonnellate di merce e circa 9000 passeggeri; insomma, non fu un inizio incoraggiante, ma quei tempi erano diversi, la guerra già faceva sentire la sua ombra su tutta l’Europa ed infatti, nel 1941, dopo l’invasione nazista, fu ampliato e divenne base della Luftwaffe.
Al termine del secondo conflitto mondiale, l’aeroporto, all’epoca chiamato Hassani Airport, fu utilizzato prevalentemente dagli Stati Uniti d’America come appoggio per voli da e per l’Italia e le zone mediorientali.
Negli anni ’50 l’aeroporto fu ampliato e dotato di due piste superiori ai 2 km, una nuova torre di controllo e al termine di questi anni fu riassegnato ad uso civile per il governo greco che lo chiamò Athenai International Airport e solo una piccola parte rimase destinata ad uso militare per gli Stati Uniti.
Nel 1958 la pista principale fu portata ad oltre 3 km e negli anni ’60 ha subito molte modifiche e aggiunte dal design moderno per l’epoca.
L’aeroporto è stato strategicamente importante tra gli anni ’60 e ’70 per le operazioni umanitarie in Medio Oriente, Cipro, Etiopia e Iran; negli anni ’70, invece, fu anche oggetto di attacchi per i conflitti israelo-palestinesi.
Lo stesso aeroporto è stato anche protagonista indiretto della guerra fredda, avendo al suo interno una base gestita dagli Stati Uniti.
La fine di quest’aeroporto, oramai obsoleto, anche se ricco di storia, è stato dovuto alla previsione di un afflusso turistico enorme grazie ai giochi olimpici di Atene che necessitavano di uno scalo meglio fornito ed accogliente.
Inizialmente lo scalo vecchio fu utilizzato come deposito e parcheggio di alcuni aerei privati, poi è stato chiuso definitivamente versando nelle condizioni visibili oggi.
__________________________________________________________________________________________________
Articolo: Fabio Di Bitonto

Foto:
Chiunque volesse contribuire al sito può inviare articoli o immagini all'indirizzo di posta paesifantasma@gmail.com

Se invece qualcuno volesse chiedere la rimozione dei propri contenuti dal sito, può seguire lo stesso iter, scrivendo e menzionando nella mail di quali immagini o articolo si tratti.
Copyright 2011 - 2018 ©Fabio Di Bitonto Tutti i diritti riservati - All rights reserved
Torna ai contenuti | Torna al menu