Tavolero - A due passi dalla civiltà - Paesi Fantasma

Vai ai contenuti

Menu principale:

Tavolero - A due passi dalla civiltà

Paesi Fantasma > Italia > Abruzzo
Provincia: Teramo
Tipologia: Borgo rurale
Stato attuale: Discreto
Periodo edificazione: Medievale
Periodo abbandono: XX secolo
Motivo abbandono: Abbandono paese
Accesso: Su sentiero
Modalità di visita: Libera
Tavolero è un borgo posto ad oltre 800 metri di quota lungo il corso del torrente Tordino nella provincia di Teramo.
Non è un borgo molto grande, le case che gli appartengono sono circa una decina e risalgono quasi tutto al XVII secolo e sono disposti in maniera quasi disordinata intorno alla corte principale. Rialzata rispetto al resto delle abitazioni, vi è la chiesa duecentesca o, almeno, quello che ne rimane.
La chiesa era intitolata a San Flaviano e costruita su un precedente luogo di culto di cui si perdono le tracce; La porta d’ingresso è di arenaria, come poche cose rimangono nel borgo, poiché, nel 1668, il borgo stesso fu messo a ferro e fuoco dagli spagnoli durante la repressione del brigantaggio e lo stesso borgo fu ricostruito con materiali diversi e più moderni, facendo perdere quel tocco di antico che il borgo aveva una volta.
Il borgo ha avuto vari nomi molto simili fra loro: Taudero, Tibulario, Tebulario, Tivolario ed, infine, Tavolero.
Dalla chiesa, abbastanza distante, si può ancora riconoscere un vecchio cimitero che, però, oramai presenta i chiari segni del tempo con muri caduti e costruzioni crollate. Il cimitero però non è sconsacrato poiché vi è ancora una tomba che, paradossalmente, risulta anche lontanamente curata.
Tavolero, o almeno il suo punto più estremo, dista solo meno di un chilometro da un centro abitato… infatti, una delle abitazioni, molto fastosa e bella, è stata restaurata e viene utilizzata da un privato durante il periodo estivo.
_______________________________________________________________________________________________________________________________
Articolo: Fabio Di Bitonto

Foto:
Chiunque volesse contribuire al sito può inviare articoli o immagini all'indirizzo di posta paesifantasma@gmail.com

Se invece qualcuno volesse chiedere la rimozione dei propri contenuti dal sito, può seguire lo stesso iter, scrivendo e menzionando nella mail di quali immagini o articolo si tratti.
Copyright 2011 - 2019 ©Fabio Di Bitonto All rights reserved tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti | Torna al menu