San Gennaro - Il borgo dell'eremita - Paesi Fantasma

Vai ai contenuti

Menu principale:

San Gennaro - Il borgo dell'eremita

Paesi Fantasma > Italia > Lazio
Provincia: Frosinone
Tipologia: Borgo
Stato attuale: Vario
Periodo edificazione: Sconosciuto
Periodo abbandono: Semi abbandonato
Motivo abbandono: Spopolamento e isolamento
Accesso: Su strada a una corsia a doppio senso di marcia
Modalità di visita: Libera
L’arrivo della stagione estiva permette molto più facilmente la visita a questo borgo poiché la sua unica strada di accesso, stretta, impervia e dissestata, nella stagione invernale non riceve alcun tipo di manutenzione; così il ghiaccio e gli smottamenti isolano questo borgo che si ripopola di pochissime persone soltanto in estate.
La strada, in alcuni punti rattoppata per consentire il facile accesso ai residenti estivi, s’imbocca a metà di un tornante nascosta e poco invitante, si snoda fra tornanti che nascondono sino all’ultimo istante la borgata. In un attimo ci si ritrova dinanzi alla chiesa datata metà ‘800, nelle immediate adiacenze ci sono alcune case, una strada e due vicoli che si snodano nel paese.
Uno dei due vicoli porta ad alcune abitazioni in ristrutturazione e ad un vecchio rudere che dà sulla vallata sottostante mentre l’atro vicolo porta ad un gruppo di case vecchie e nuove del tutto abbandonate. Qualcuno usa gli spazi comuni per stendere la biancheria. Nel paese ci sono circa quattro persone, tutte di passaggio per la stagione estiva. Un uomo racconta che le case sono quasi tutte oramai abbandonate, le cause sono molteplici, un po’ per l’avanzata età di alcuni proprietari, un po’ per guai personali… molti sono stranieri, c’è uno scozzese che vive da eremita sul monte e viene poche volte l’anno.
La strada presente in piazza, la stessa persona che racconta le storie degli abitanti del luogo, consiglia di percorrerla per godere del belvedere; su questo stesso belvedere è stata posta una croce in ricordo di un giovane ragazzo scomparso qualche anno fa per cancro, originario del luogo, che adorava quella rupe da cui scorgeva tutto il mondo…
Dato il panorama decantato, non ci si può esimere da andare a vederlo, così, percorsi i pochi km che servono per raggiungere una radura presa come riferimento, scopro con sorpresa che San Gennaro non termina con quella piazza, ma che esistono parecchi, sparuti, gruppi di case più nuovi e più antichi.
La casa dello “scozzese” è l’unica cosa curata, ci sono altre due abitazioni recenti messe piuttosto male e poi, lungo la rupe cui si accede per il belvedere, ci sono circa una ventina di abitazioni in pietra oramai crollate e dirute.
Il belvedere non è accessibile poiché l’erba alta e il sentiero posto sullo strapiombo impediscono di vedere dove si mettono i piedi e non è il caso di rischiare.
Del paese purtroppo non si ha alcuna informazione, nonostante le richieste e le ricerche in rete.
_______________________________________________________________________________________________________________________________
Articolo: Fabio Di Bitonto

Foto: Fabio Di Bitonto
Chiunque volesse contribuire al sito può inviare articoli o immagini all'indirizzo di posta paesifantasma@gmail.com

Se invece qualcuno volesse chiedere la rimozione dei propri contenuti dal sito, può seguire lo stesso iter, scrivendo e menzionando nella mail di quali immagini o articolo si tratti.
Copyright 2011 - 2019 ©Fabio Di Bitonto All rights reserved tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti | Torna al menu