Osini ed i colori del passato - Paesi Fantasma

Vai ai contenuti

Menu principale:

Osini ed i colori del passato

Paesi Fantasma > Italia > Sardegna
Provincia: Nuoro
Tipologia: Borgo rurale
Stato attuale: Non buono
Periodo edificazione: Sconosciuto
Periodo abbandono: anni ‘50
Motivo abbandono: Frana
Accesso: Su strada
Modalità di visita: Con restrizioni
Osini è un comune che si trova nella Sardegna orientale.
L’attuale abitato è sorto a cavallo fra gli anni ’50 e ’60 a seguito degli smottamenti che han reso inagibile il vecchio abitato.
Osini Vecchio era un borgo che viveva di agricoltura e pastorizia e il suo tempo scorse tranquillo sino al 1951, quando un’alluvione compromise fortemente la stabilità dei terreni su cui poggiavano le case dei residenti.

Così fu decisa l’evacuazione del borgo e si intraprese la ricostruzione di Osini ad appena due chilometri dal centro storico.
La situazione attuale delle strutture è assai varia, ci sono molte case ancora in piedi e con gli infissi integri, altre, invece, sono quasi del tutto crollate.

Negli anni ’50, durante lo spopolamento, il paese contava almeno 1500 anime ed era uno spaccato della Sardegna tipica dell’epoca, gli usi e i costumi, l’economia, il sostentamento… e camminare oggi fra le sue rovine ci fa percepire un po’ come si vivesse all’epoca.

Uno degli edifici più importanti della vecchia Osini è la chiesa di Santa Susanna, risalente al ‘600 e ancora utilizzata per le feste patronali e paesane; per il resto queste strade non vedono molte persone ed il borgo è in totale stato di abbandono.
Da notare, in particolar modo, sono due abitazioni, in cui è possibile osservare, ben conservata, la caratteristica calce azzurra o rossa, utilizzata nelle abitazioni per abbellirle e renderle più allegre.
Nel caso voleste visitare Osini, il consiglio è di sbizzarrirsi anche nei sentieri naturalistici che sono presenti tutt’intorno al vecchio borgo, in fin dei conti è situato fra monti calcarei ricchi di vegetazione e di fauna locale, una zona, a quanto pare, con un enorme potenziale turistico.
_______________________________________________________________________________________________________________________________
Articolo: Fabio Di Bitonto

Foto:
Chiunque volesse contribuire al sito può inviare articoli o immagini all'indirizzo di posta paesifantasma@gmail.com

Se invece qualcuno volesse chiedere la rimozione dei propri contenuti dal sito, può seguire lo stesso iter, scrivendo e menzionando nella mail di quali immagini o articolo si tratti.
Copyright 2011 - 2019 ©Fabio Di Bitonto All rights reserved tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti | Torna al menu